Non tutti i grassi vengono per nuocere

Le diete? Tutte inutili. Lo sostiene Tim Spector in un libro che mette in evidenza come il nostro peso sia dovuto più al codice genetico che all'alimentazione.

mito_della_dietaPeriodo difficile per le buone forchette. Non passa giorno durante il quale i giornali non ci inondino con apocalittiche notizie che rivoluzionano il nostro concetto di mangiare sano. E non parliamo solo dell’annuncio dell’OMS che ha ufficializzato il legame con i tumori di carni rosse e lavorate, ma anche delle tante diete che, di volta in volta, ci consigliano di mangiare questo ed evitare quello, di digiunare a quell’ora e rimpinzarci durante quell’altra. Ma tutto questo serve davvero a chi vuole dimagrire? La risposta ce la dà Tim Spector nel libro Il mito della dieta (Bollati Boringhieri, pp. 374, euro 24) ed è nettissima: no.

OGNI POPOLAZIONE INGRASSA A MODO SUO
Fa riflettere il fatto che, nel corso dei decenni, siano stati pubblicati almeno 30mila libri dedicati alle diete. Tutti inutili, secondo Spector: premesso che mangiare sano è fondamentale, non è adottando strani stili alimentari che il nostro metabolismo brucerà più o meno calorie. In un certo senso, il nostro peso è scritto nel codice genetico. Un’affermazione avvalorata da alcuni studi citati da Spector (lui è professore di epidemiologia genetica): il peso di una persona è dovuto al 60-70% ai geni, e solo per il restante 30-40% è dato da quello che mangia. Basti pensare ad alcune popolazioni che sulla carta infrangono qualsiasi precetto alimentare: eppure, sono più in forma di americani ed europei. I cubani assumono il doppio degli zuccheri rispetto agli statunitensi, così come i cretesi si abbuffano di cibi grassi eppure vivono sani e a lungo.

BATTERI: TENETEVELI BUONI
Cestinate, dunque, le varie diete Dukan, paleolitiche, a zona, proteiche, per gruppi sanguigni e chi più ne ha più ne metta. Ognuno è fatto a modo suo: vale anche per il nostro intestino e, soprattutto, per la flora batterica che ci vive. Esiste anche una teoria dell’evoluzione secondo cui siamo come siamo perché sono stati i batteri a guidarci nel nostro cammino lungo il progresso. Un motivo in più per prenderci cura di loro, nutrendoli con i cibi che preferiscono ed evitando di infastidirli con collutori e antibiotici. Loro, in cambio, ci faranno dimagrire.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Lascia un Commento

*