E se tua figlia fosse anoressica?

di Federico Capra
D'estate è più facile accorgersene. Una tempestiva diagnosi unita ad una corretta terapia, possono evitare l'insorgere di problemi dovuti ai disturbi alimentari.

Anorexia, WomanI disturbi alimentari sono sempre più frequenti tra i giovanissimi. Ma quante volte i genitori se ne accorgono? Secondo quanto rivelato da psicologi leader nella cura di queste  patologie, tali problematiche vengono individuate prevalentemente in estate quando i giovani indossano i costumi da bagno lasciando intravvedere corpi schelettrici.

PIÙ LE RAGAZZE
Un fenomeno che, secondo gli esperti, colpisce più le ragazze, sempre alla ricerca del fisico perfetto ma con il concreto rischio di entrare in una spirale dalla quale è difficile uscire. «Le persone vanno in vacanza e i genitori vedono i loro figli in costume e si accorgono della loro magrezza. Spesso quando tornano a casa attendono prima di prendere provvedimenti», spiega al Times Adrienne Key, consulente psichiarica al Priory Hospital di Roehampton.

MAI RIMANDARE
Il consiglio della Key è quello di non rimandare mai le decisioni. I genitori che scoprono un disturbo alimentare del figlio, devono subito contattare il proprio medico di fiducia per stabilire la giusta terapia. Una diagnosi tempestiva, infatti, può evitare che i problemi alimentari si protraggano nel tempo con esiti devastanti.

LA STORIA DI EMMA CARPENTER
Un’avvertanza tornata di estrema attualità nelle ultime settimane a seguito dell’inchiesta, aperta dopo nove anni, su Emma Carpenter, la ragazza 17enne di Nottingham deceduta il 22 dicembre 2006 con un indice di massa corporea di soli 10,5. L’adolescente stava combattendo un disturbo alimentare da tre anni e le sue condizioni erano state monitorate dal Thorneywood Inpatient Unit di Nottingham. La ragazza era riuscita a scampare più volte al ricovero grazie a dei pesi inseriti nel reggiseno. Uno stratagemma che nel giro di poco tempo ha portato la giovane alla morte a causa di un collasso multiorgano. Nell’inchiesta si cercherà di chiarire le eventuali responsabilità dell’ospedale sulla morte della Carpenter.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Lascia un Commento

*