Figli

Gli oli omega-3 lubrificano l'attenzione bimbi

Assunti regolarmente ogni giorno ne aumentano la soglia. Anche nei bambini iperattivi.

ThinkstockPhotos-486358495L’attenzione dei bambini si nutre anche a tavolo. Basta scegliere gli alimenti giusti. Che possono essere utili anche per i piccoli che soffrono di iperattività e deficit di attenzione (ADHD), un disturbo del comportamento caratterizzato appunto dalla tendenza a distrarsi e difficoltà a stare calmi. A svelare i benefici dei cibi arricchiti di omega-3 è uno studio condotto da Dienke Bos dell’Università olandese di Utrecht pubblicato sulla rivista Neuropsychopharmacology.

LA RICERCA
Gli esperti hanno coinvolto due gruppi di bambini e ragazzini di 8-14 anni (tutti maschietti), parte dei quali con una diagnosi di ADHD. Poi i ricercatori hanno ‘prescritto’ a metà del campione di mangiare 10 grammi al giorno di margarina addizionata di omega-3 e alla restante metà del campione 10 grammi di normalissima margarina. Dopo alcuni mesi di follow up, è emerso che i bambini che avevano consumato la margarina con integrazione di omega-3 mostravano un miglioramento della soglia d’attenzione. Il miglioramento era visibile sia sui bimbi con diagnosi di ADHD, sia sui coetanei sani. Non è chiaro in che modo gli omega-3 sortiscano questo effetto positivo sull’attenzione, né se l’effetto dell’assunzione di questi grassi buoni sotto forma di integratori alimentari (in pillole o addizionati a un prodotto come la margarina) sia raggiungibile anche attraverso il consumo diretto di alimenti che li contengono naturalmente (salmone, trota, certa frutta secca etc). Serviranno comunque nuovi studi su un campione più ampio di soggetti per confermare i risultati visti in questa ricerca.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Cibi amici Argomenti: , , Data: 23-03-2015 05:26 PM


Lascia un Commento

*