Alimentazione

4 ragioni per mangiare castagne

di Daniela Uva
Ricche di fibre, vitamine, acido folico, il frutto è un alleato della salute. Ideale per chi soffre di celiachia e anemia.

 

Ricche di fibre e di vitamine le castagne sono delle vere alleate della salute.

Ricche di fibre e di vitamine le castagne sono delle vere alleate della salute.

Sono uno dei simboli più amati dell’autunno, apprezzate sia dai grandi sia dai bambini per quel loro sapore dolce ma al tempo stesso deciso. Le castagne non sono solo gradevoli per il palato, sono anche l’alimento più indicato per chi soffre di inappetenza o di anemia. Perché sono ricchissime di sostanze benefiche.
UN PIENO DI MINERALI E VITAMINE
Innanzi tutto, le castagne sono composte principalmente di acqua (50%), carboidrati (45%), proteine, grassi, fibre e ceneri. Non mancano minerali preziosissimi per la salute: sodio, calcio, fosforo, magnesio, ferro, potassio, zinco, rame e manganese.
Ma le castagne sono un vero e proprio elisir soprattutto per l’alto apporto vitaminico. Contengono davvero di tutto: vitamina A, B1 (la cosiddetta tiamina), B2 (riboflavina), B3 (niacina), B5, B6, B9 (acido folico). E ancora le vitamine B12, C e D. Senza dimenticare gli aminoacidi, come per esempio l’acido aspartico, l’acido glutammico, l’arginina, l’alanina, la glicina, la leucina, la prolina, la serina e la treonina.
IDEALI PER CHI SOFFRE DI CELIACHIA, ANEMIA E INAPPETENZA
Già questo basterebbe a consigliarne la consumazione nei mesi autunnali, quando è facilissimo reperirle. Ma non finisce qui, perché le castegne sono preziose anche per chi soffre di celiachia. Essendo del tutto prive di glutine, possono essere consumate senza rischi, anche sotto forma di farina. Inoltre i medici le consigliano anche a chi ha problemi di anemia e inappetenza. E poi grazie all’abbondante presenza di fibre, questi frutti sono molto utili per la funzionalità dell’intestino.
ALLEATE IN GRAVIDANZA
I vegetali sono anche ricchissimi di acido folico, che li trasforma in alleati della gravidanza. Questo perché l’aminoacido, che normalmente viene prescritto in forma sintetica, è in grado di prevenire l’insorgere di alcune malformazioni a livello fetale. Essendo molto ricche di minerali, le castagne sono particolarmente indicate anche per chi soffre di stanchezza cronica, per chi deve riprendere le forze dopo l’influenza e per bambini e gli anziani. Il potassio, per esempio, è utile per rinforzare i muscoli; il fosforo collabora alla costituzione del tessuto nervoso; lo zolfo è un antisettico e un disinfettante naturale; il sodio è utile alla digestione; il magnesio agisce sulla rigenerazione dei nervi.
EQUILIBRIO NERVOSO
Infine, grazie alla presenza di vitamina B e fosforo, le castagne contribuiscono al mantenimento dell’equilibrio nervoso e possono costituire un alimento alternativo per i bambini allergici al latte, vista la presenza di un’alta percentuale di carboidrati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Cibi amici Argomenti: , , Data: 13-10-2014 05:22 PM


Lascia un Commento

*