In gita

Fuori i cestini

di Elisa Pavan
Primavera, è tempo di pic nic. Ricette facili e veloci per un pranzo all'aria aperta.
Per un pic-nic all'aria aperta, meglio scegliere ricette leggere, ottime da consumare anche se fredde.

Per un pic-nic all’aria aperta, meglio scegliere ricette leggere, ottime da consumare anche se fredde.

Il primo sole caldo, le fioriture che colorano i parchi, la voglia di stare all’aria aperta: con la primavera scatta l’ora del pic nic. E allora fuori i cestini, i contenitori ermetici o, se siete in fase «voglia di Giappone», il bento vassoio in cui mettere piccole porzioni del vostro cibo preferito: è ora di mangiare al sacco. Come si compone il cestino perfetto? LetteraDonna.it ha studiato cinque idee per un pic nic a regola d’arte, ricette sfiziose e alla portata di tutti, pret-a-manger sull’erba. E ha preparato anche le ricette per realizzarle.

NON C’È GITA SENZA QUICHE
La torta salata è la base di ogni pic nic che si rispetti. Si può preparare una classica pasqualina, con pasta brisé, ricotta, spinaci e parmigiano e uova, oppure optare nel ripieno per altre combinazioni di formaggio e verdure, usando per esempio zucchine, piselli e asparagi, insieme a formaggi relativamente magri come ricotta, robiola e caprino. Un uovo per legare il ripieno…e il gioco è fatto. Potete preparare le quiche anche in versione versione monoporzione, con degli stampi da crostatina. Ancora più accattivanti e facili da trasportare.

La ricetta. Mini quiche di primavera
Per la pasta brisè: 200 gr di farina 00, 100 gr di burro freddo, 70 ml di acqua ghiacciata, 1 pizzico di sale. Per il ripieno: due zucchine piccole (o una grossa), un uovo, 250 grammi di ricotta, 100 grammi di grana padano, sale, pepe. Preparare la pasta brisè mettendo in un robot farina, burro, sale e azionare il robot a piccoli scatti, aggiungendo l’acqua poco alla volta, quel tanto che basta per assemblare l’impasto. Raccogliere l’impasto in un panetto e lasciarlo riposare in frigo per mezz’ora. Stenderlo in quattro – sei stampi da crostatina imburrati (a seconda della dimensione), lasciando un po’ di pasta eccedere oltre il bordo, in modo da poterla richiudere dopo l’inserimento del ripieno. In una terrina unire la ricotta, sale, pepe, grana grattugiato, le zucchine a julienne finissima e l’uovo. Versare il composto ottenuto al centro degli stampini, richiudere la pasta sui bordi e infornare a 180 gradi per circa 30 minuti.

COL RISO C’È PIÙ GUSTO
Cosa c’è di più pratico del riso per un pic nic? Si gusta anche freddo e si presta a mille ricette. Dimenticate i condiriso già pronti: meglio creare la vostra insalata con ingredienti scelti da voi, rigorosamente freschi e di stagione, e insaporirla solo con olio extra vergine di oliva, sale e erbe aromatiche.

La ricetta. Riso alla greca
Riso integrale 320 gr, feta 200 grammi, olive nere taggiasche o kalamata, origano, pomodorini pachino, cipolla di tropea (se gradita), capperi. Lessate il riso in acqua salata e scolatelo al dente, tagliate i pomodorini a metà e conditeli con sale, olio, origano fresco. Aggiungeteli al riso, unite le olive nere, i capperi, la feta tagliata a dadini e la cipolla rossa a rondelle. Condite con altro olio extra vergine di oliva se necessario. Per renderlo ancora più ricco potete aggiungere del tonno in scatola.

POLPETTE MON AMOUR
Le polpette hanno il potere di mettere d’accordo tutti, grandi e bambini: sfiziose e versatili, sono perfette anche per essere trasportate nel cestino del vostro pic nic, magari insieme a una salsina di yogurt greco condito con sale, olio, origano e timo.

La ricetta. Polpettine primavera al forno
Servono 300 grammi di trita scelta di manzo, 3 fette di mortadella, 1 zucchina grande, pangrattato quanto basta, 50 grammi di parmigiano grattugiato, un uovo, sale, pepe. Semola di grano duro e olio per la finitura.
Tritare la mortadella, unirla alla carne insieme con la zucchina grattugiata finissima, il parmigiano e un po’ di pangrattato, sale e pepe. Legare il tutto con un uovo sbattuto. Formare tante palline con le mani e  passarle nella semola. Ungere il fondo una teglia dai bordi alti con olio extra vergine di oliva, mettere le polpettine e cuocere in forno per circa mezz’ora  a 180 gradi, avendo cura di girarle un paio di volte. Sono buone gustate calde o fredde, con salsine o da sole.

FOCACCINE GOLOSE
La focaccia è un cibo goloso e consolatorio, ideale per stuzzicare il vostro appetito dopo una camminata o una biciclettata all’aria aperta. Potete servirla da sola o imbottita con prosciutto, formaggio fresco e verdure grigliate, al posto dei soliti panini. Preparare l’impasto in casa non è difficile, basta solo pianificare quando, per essere sicuri di lasciare il giusto tempo alla lievitazione.

La ricetta. Focaccia al rosmarino
Farina 500 grammi, lievito di birra 12 grammi circa, 1 cucchiaino di zucchero, 3 cucchiai di olio extra vergine di oliva, 280 ml di acqua tiepida, 10 grammi di sale, un rametto di rosmarino, sale grosso per guarnire. Per l’emulsione da versare sopra l’impasto: 40 ml olio, 40 ml acqua tiepida.
Sciogliere il lievito di birra in un po’ d’acqua tiepida, con l’aggiunta dello zucchero. Unire un po’ alla volta la farina e l’acqua, impastando, e verso la fine aggiungere sale e il rosmarino tritato. Mescolare e impastare (nella planetaria o a mano) fino ad ottenere un impasto liscio e compatto. Lasciare lievitare per almeno tre ore. Una volta lievitato, stendere l’impasto su una grande teglia rettangolare unta di olio extra vergine, coprire di sale grosso e altro rosmarino e cospargere con l’emulsione. Lasciare lievitare altri 20 minuti, infornare a 220 gradi per circa 15-20 minuti. Tagliare a quadrotti e servire liscia o con prosciutto, lardo, robiola,

WHOOPIES DA PASSEGGIO
Un dolcino pratico delizioso, a metà tra una torta e un biscotto ripieno: parliamo dei whoopie pies, dolcetti americani monoporzione, perfetti per essere trasportati nel vostro cestino da pic nic. Ecco la ricetta base dal libro Whoopie!, di Mauro Padula e Carolina Turconi, edito da Sperling & Kupfer.

La ricetta. Whoopie da passeggio.
Prendete 1 uovo, 120 g di burro, 120 g di zucchero, 1 cucchiaino di estratto di vaniglia, 225 g di farina 00, 75 g di cacao amaro in polvere, 1 cucchiaio di lievito in polvere, 1/2 cucchiaino di bicarbonato di sodio, 1 presa di sale, 120 ml di panna fresca liquida, 60 ml di acqua, qualche goccia di succo di limone

Unite qualche goccia di limone alla panna e lasciate riposare 10 minuti. Si formeranno dei grumi, è normale. Nel frattempo, lavorate con le  fruste elettriche o in un robot da cucina il burro morbido a temperatura ambiente con lo zucchero, fino a ottenere un composto chiaro e cremoso. Aggiungete l’uovo e l’estratto naturale di vaniglia e continuate a lavorare per amalgamare gli ingredienti e avere un impasto gonfio e omogeneo. Unite tutti gli ingredienti in polvere in una ciotola: farina e cacao setacciati, il lievito, il bicarbonato e un pizzico di sale. Riducete al minimo la velocità delle fruste e incorporate gli ingredienti in polvere al composto di zucchero, uovo e burro, alternandoli un po’ per volta alla panna liquida e successivamente ai 60 ml di acqua. Amalgamate tutto. Trasferite l’impasto ottenuto in un sac à poche munito di bocchetta liscia e tonda di circa 1,5 cm e formate delle palline regolari, ben distanziate, su una teglia ricoperta con carta forno. Cuocete in forno già caldo a 180 °C per circa 12 minuti. Infornate una teglia per volta. Quando le basi dei whoopie saranno cotte, lasciatele riposare 5 minuti e poi trasferitele su una gratella per dolci per farle raffreddare completamente. Riempite i whoopies come preferite: con panna montata e nutella, crema pasticcera, crema al formaggio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Lascia un Commento

*