Tendenze

Profumo di tè

di Elisa Pavan
La bevanda vive un boom in Italia. E fioriscono boutique dedicate, degustazioni e corsi da sommelier.
L'arte di servire il tè si insegna in scuole dedicate.

L’arte di servire il tè si insegna in scuole dedicate.

Se per gli italiani la «tazzulella ‘e cafè» rimane sacra, negli ultimi anni si sta diffondendo anche nel Belpaese una nuova cultura del tè, l’infuso orientale da secoli prediletto dagli anglosassoni.
LE ORIGINI
Il consumo di tè inizia nei primi secoli dopo Cristo nel Sud est asiatico, giunge in Europa grazie a mercanti arabi e portoghesi e si diffonde nel Seicento, quando i britannici istituiscono la Compagnia delle Indie. In Italia, però, il consumo di tè diventa comune solo nel 900 ed è negli ultimi anni che i connazionali si appassionano a questa bevanda benefica, curiosi di  scoprirne origini, varietà pregiate e locali specializzati.
ANTIOSSIDANTE E ANTISTRESS
Il tè ha molte proprietà benefiche che derivano dai flavonoidi, dagli effetti antiossidanti, antivirali e antistress: una tazza di questo infuso non è quindi solamente una bevanda gustosa, ma un aiuto naturale per drenare il corpo, tonificarlo, eliminare le tossine e combattere le malattie, in particolare dell’apparato digerente.

Verde, bianco, matcha, nero...a ogni tè il suo sapore unico.

Verde, bianco, matcha, nero…a ogni tè il suo sapore unico.

COME SCEGLIERE QUELLO GIUSTO
Tè nero, tè verde, tè bianco, tè matcha, tè aromatizzati: come scegliere quello giusto? Se non siamo esperti e vogliamo riconoscere e gustare un tè di qualità per ogni occasione, è possibile rivolgersi a degli esperti. Francesca Natali è una tea stylist, pioniera nel campo del tè per l’Italia: ha infatti fondato dieci anni fa Arte del ricevere, una boutique dove comprare tè e una società che fornisce consulenza e formazione specifiche.
Tra le novità degli ultimi anni c’è l’interesse da parte degli chef per il tè usato come spezia in cucina: «I grandi chef di tutto il mondo hanno iniziato ad apprezzare la versatilità culinaria del té e soprattutto la sua capacità di esaltare sapori e profumi», sostiene Natali.
IN CUCINA DIVENTA SPEZIA
«Ogni tè», afferma Natali, «presenta gusto e aroma differenti. In cucina come in tavola un tè verde Gyokuro dalle note vegetali marine è ideale quando si prepara pesce crudo o crostacei, ma si può preferire un tè verde cinese come il Gunpowder, astringente e tonico, quando si cucinano piatti a base di verdure. Il tè nero affumicato Lapsang Souchong è invece perfetto con la carne d’anatra o con il salmone affumicato e i formaggi». E per i dolci? «Per arricchire una dolce crema inglese risultano ideali i preziosi tè del Darjeeling raccolti ai piedi dell’Himalaya; mentre per un sorbetto la più indicata è la varietà giapponese in polvere del Matcha».

Tra le sale da tè storiche c'è Babington's a Roma.

Tra le sale da tè storiche c’è Babington’s a Roma.

QUATTRO MINUTI IN INFUSIONE
Ecco le regole per un tè perfetto. Prima di tutto, scegliere la varietà adatta al momento della giornata: per la colazione va bene un tè nero. Usare acqua oligominerale, alla giusta temperatura, per liberare al meglio l’aroma: i tè neri vogliono acqua a 90° circa, i verdi vanno infusi a 70°.
Lo step successivo è lasciare in infusione in una teiera di porcellana o vetro riscaldata, per il tempo necessario: per i neri intorno ai 4 minuti, per i verdi due-tre minuti. Il Darjeeling, che è il tè nero indiano più pregiato, è molto intenso e bastano tre minuti. Lo zucchero? I buongustai lo evitano, cambia gli aromi e la struttura del tè. Sì a un goccio di latte, ma solo nei tè neri.
DOVE DEGUSTARLO IN ITALIA
Voglia di una tazza di tè con i fiocchi? Se siete a Roma potete sperimentare la storica sala da tè Babington’s, che si trova proprio accanto alla scalinata di Piazza di Spagna, un luogo elegante dove rilassarsi in un’atmosfera senza tempo. In zona San Giovanni, invece, troverete la piccola sala da tè Fiorditè.
A Milano, oltre alla già citata boutique di Arte del ricevere, le tea room più celebri sono quelle delle pasticcerie storiche, da Cova a Clivati. Per un tè da favola: all’hotel Chateau Monfort tutti i mercoledì dalle 16 alle 18 è tea time, con infusi, torte e pasticcini.
Nella gallery di LetteraDonna.it, i negozi più forniti e originali in cui comprare il tè, in confezioni da regalare o tenere in salotto, per un tè casalingo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Mangiar sano Argomenti: , , Data: 06-11-2013 12:09 PM


Lascia un Commento

*