RICERCA USA

È tutta questione di metabolismo

di Francesca D'Elia
Le donne si dividono in due categorie: calde e fredde. Chi brucia e chi no.
Metabolismo. Le donne sono dotate di differente metabolismo in base alla loro predisposizione fisiologica. (Thinkstock)

Metabolismo. Le donne sono dotate di differente metabolismo in base alla loro predisposizione fisiologica. (Thinkstock)

C’è una categoria di donne che suscita tout-court l’invidia dell’universo femminile: il gentil sesso che mangia di tutto e si mantiene in perfetta linea. Quelle ladies dal classico metabolismo veloce che non permettono al cibo di trasformarsi in chili in più. Mentre le altre, la maggior parte che, invece, hanno un smaltimento metabolico più lento, sono costrette a seguire una dieta equilibrata e a praticare molto sport. Due tipologie diverse che riflettono due profili psicologici, quello caldo e quello freddo.
SE IL METABOLISMO È VELOCE
Chi brucia velocemente è definita in gergo endocrinologico ‘calda’. Solitamente rappresenta il profilo di una donna dinamica, caratterizzata da una costante adrenalina e ricerca di stimoli. La sua agenda è sempre impegnata da mattina a sera. E così dal punto di vista biochimico la sua iper attività comporta alti livelli di catecolamine, colesterolo, ormoni tiroidei.
I RISCHI PER L’IPER ATTIVITÀ
Un recente studio di Woodson Merrell, direttore di medicina integrativa al Beth Israel Medical Center di New York City, però spiega come questo soggetto debba prestare particolare attenzione a canalizzare la sua super energia. Il rischio altrimenti è quello di far girare il motore troppo velocemente e soffrire così di alcuni disturbi psicosomatici fra cui emicranie, ulcere, coliti, irritazioni, problemi cardiaci. Per canalizzare nel modo più giusto il dinamismo, il soggetto caldo è bene faccia esercizi per controllare la respirazione e, magari, rilassarsi attraverso la meditazione. Indicati anche gli esercizi bioenergetici mirati a sfogare la tensione.
CARBURARE CON LENTEZZA E COSTANZA
La fredda, invece, è dotata di particolare energia solo nelle prime ore della giornata, poi la temperatura del corpo diminuisce e questo le comporta un senso di stanchezza. L’ideale per lei è, quindi, concentrare gli impegni al mattino e durante le ore pomeridiane dedicarsi dei piccoli break energizzanti: consigliato il tè verde e miele che garantiscono immediato dinamismo. Lo sport da praticare è invece il pilates per rivitalizzare  muscoli e garantire fluidità a corpo e movimenti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Mangiar sano, Perdere peso Argomenti: , , , Data: 17-09-2013 06:56 AM


Una risposta a “È tutta questione di metabolismo”

  1. Maurizio Calà scrive:

    Interessante articolo.
    E’ vero, il metabolismo è per la maggiore causa di un fisico snello o di uno grasso. La sua velocità è determinante. Ci sono degli integratori e dei cibi che aiutano il metabolismo a funzionare meglio.

Lascia un Commento

*