MODE

Brinner, la colazione si fa tutto il giorno

di Francesca D'Elia
Dall'Australia arriva un nuovo trend. Che propone il breakfast anche dopo le 20.
Brinner. Arriva il brinner, la colazione anche dopo le 20 di sera.

Brinner. Arriva il brinner, la colazione anche dopo le 20 di sera. (Thinkstock)

Diestisti ed esperti culinari ce lo ripetono da tempo: la colazione è il pasto più importante della giornata. Ora, però, la cosiddetta breakfast non solo ha avuto una rinascita in quanto a sperimentazioni e abbinamenti, ma è diventata protagonista della tavola tanto che si può far colazione tutto il giorno, e tutta la notte, senza limiti di orario. Dopo il brunch, fusione gastronomica di breakfast e lunch, arriva, infatti, il brinner, mezzo breakfast e mezzo dinner.
DAL DOLCE AL SALATO
I piatti possono essere dolci o salati, proprio come nella più classica delle colazioni continenali. Uova, pancakes e french toast diventano un must anche dopo le 20. Dall’Australia al Giappone, al Regno Unito, la tendenza del brinner sta letteralmente esplodendo con locali che servono menu specializzati in colazioni: dal muffin al pancake per i più golosi a yogurt e snack salati per coloro che prediligono il gusto anglosassone.
ORIGINI AUSTRALIANE
Il trend ha origini australiane: tutto ha avuto inizio quando  circa 10 anni fa a Sidney l’imprenditore Bill Granger ha aperto il suo primo locale, Bill’s, specializzato in colazioni e uova strapazzate che contava clienti fino alla sera. E ora, dopo diverso tempo la colazione ha fatto tendenza: lo chef ha ormai sei ristoranti tra Asia e Europa. Ma anche il Medio Oriente non è rimasto indietro rispetto a questo nuovo trend gourmant: a Tel Aviv da anni spopola Benedict, prima catena di locali specializzati in colazioni, che non chiudono mai e non cambiano mai il menù.
COLAZIONE ALL’ITALIANA
E in Italia? Per il momento, rimane incontrastato l’accoppiamento classico e tradizionale cornetto e brioche di prima mattina, ma è sempre più diffusa anche la tendenza di sostituire il pranzo con una abbondante colazione. Sono cresciute, infatti, le vendite di yogurt, snack dolci e salati, thè già pronti all’uso. Anche in bar e locali è, inoltre, possibile trovare alimenti legati alla colazione a qualsiasi ora.
BREAKFAST NO LIMITS
Ma ad aver sdoganato l’ora del breakfast è sicuramente McDonald’s che ha annunciato di voler cancellare la storica limitazione oraria del servizio della colazione. Così il McMuffin non sarà più servito solo fino alle h 11 di mattina, ma affiancherà BigMac e patatine a tutte le ore. Per la felicità dei breakfast lovers.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Lascia un Commento

*