CIBI AMICI

Il cuore si cura con fragole e mirtilli

di Francesca D'Elia
Riducono il rischio di infarto nelle donne. Se ne consumano 450 g al giorno. Lo dice uno studio Usa.
Fragole e mirtilli. Secondo una ricerca Usa le fragole e i mirtilli riducono del 32% la possibilità di tumore nelle donne. (Thinkstock)

Fragole e mirtilli. Secondo una ricerca Usa le fragole e i mirtilli riducono del 32% il rischio di infarto nelle donne. (Thinkstock)

Sono frutti caratteristici di questa stagione calda ed estiva: dal colore rosso e il sapore fresco e stuzzicante, fragole e mirtilli sono anche conosciuti per le note proprietà benefiche e salutari. Non a caso sono anche definiti come ‘amici del cuore’. A dimostrare i loro effetti positivi è una ricerca, pubblicata sulla rivista Circulation: Journal of the American Heart Association, da Eric Rimm della Harvard School of Public Health di Boston.
STUDIO SU 93.600 DONNE
Lo studio americano è stato condotto su 93.600 donne di età compresa fra i 25 e i 42 anni. Secondo la ricerca basta mangiare tre porzioni a settimana di questi frutti per diminuire di un terzo il rischio di infarto nel gentil sesso. Le donne prese a campione sono state messe sotto controllo per ben 18 anni.
FRUTTI ROSSI DELLA SALUTE
In questo periodo sono stati registrati 405 casi di infarto e gli studiosi, dopo aver incrociato i dati su alimentazione e attacchi cardiaci, hanno rilevato che le donne che consumavano più fragole e mirtilli avevano un rischio di infarto minore del 32% rispetto a coloro che ne assumevano in ridotta quantità, a parità di età, peso e condizioni di vita.
ALMENO 450 GRAMMI A SETTIMANA
I frutti rossi, infatti, hanno un alto contenuto di antiossidanti che consente un corretto funzionamento cardiaco. In particolare l’effetto benefico è dovuto a certi tipi di flavonoidi detti antocianine. L’Ansa fornisce anche qualche numero utile a riguardo: per avere un cuore in salute è necessario assumere ogni sette giorni circa una tazza e mezza di fragole e mirtilli, ovvero un totale di 450 grammi. E così oltre a soddisfare il palato si farà del bene al proprio corpo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Lascia un Commento

*