MODE

In spiaggia il pranzo è al sacco

di Elisa Pavan
Quest’anno un italiano su tre riscoprirà la “schiscia” in vacanza. Le ricette più trendy.
Mangiare in spiaggia è un'occasione per gustare piatti insoliti e sfiziosi. A costi contenuti.

Mangiare in spiaggia è un’occasione per gustare piatti insoliti e sfiziosi. A costi contenuti.

Estate è sinonimo di vacanze, mare, sole: è il momento di approfittare del caldo, stare all’aria aperta e pranzare fuori. Inoltre, secondo i dati di Coldiretti, quasi un italiano su tre (32%) quest’anno ha deciso di prepararsi da solo il cibo da portare in viaggio, in spiaggia, in montagna o in gita per città d’arte: un po’ per battere la crisi, un po’ per riscoprire il bello delle cose genuine preparate in casa. Spazio allora alla schiscetta, dai classici cibi da passeggio a nuovi abbinamenti freschi e delicati che allietino le giornate delle vacanze.
SPUNTINO IN SPIAGGIA
Sulle spiagge di tutta Italia imperversano i venditori ambulanti di cocco, meglio conosciuto come coccobello. Ma se dopo aver fatto uno spuntino con il cocco o un gelato la fame si fa ancora sentire, c’è spazio per molto altro. La pizza al trancio è una costante di molti bagni della costa italiana, per non parlare delle piadine dell’Emilia Romagna, da mangiare con salumi e formaggio, ma anche ripiene di verdure: morbide e comode da gustare, non deludono mai. Infine, come dimenticare le frittelle (pasta di pane fritta e zuccherata) tipiche del centro Italia?
DALLE FRISELLE AGLI ARANCINI
Se scendiamo a Sud, si aprono tantissime altre scelte: le friselle pugliesi, un particolare pane secco da reidratare con acqua, pomodori freschi e il loro sugo e olio di oliva, rappresentano un pasto sano e leggero. Più impegnativi arancini e sfincione, tipici delle coste siciliane.
FRUTTA E PANINI I PREFERITI
Secondo l’indagine Coldiretti i cibi preferiti dagli italiani in viaggio sono frutta (77%), i panini (61%), le verdure (19%), e piatti pronti come insalate di riso o di pasta (17%): qualcuno sceglie anche salumi, formaggi e carne in scatola.
SFIZIOSI, CON LA FRUTTA
Questi grandi classici, tuttavia, possono essere interpretati in chiave sfiziosa con un po’ di fantasia. Ad esempio mescolando il salato con la frutta. Qualche idea: stuzzichini di formaggio, mirtilli e marmellata; polpettine di caprino passate in polvere di mandorle o pistacchi; spiedini di prosciutto e melone; bocconcini di bufala, mango e pesto di rucola; pollo con salsa di yogurt, maionese, mandorle e ananas.
ALTERNATIVE AL RISO
L’insalata di riso piace a tutti, ma ci sono molte alternative gustose da mangiare fredde che possono sostituirla per variare il vostro pranzo al sacco. Per esempio il cous cous, grani di semola della tradizione magrebina, che si mangiano con verdure e, a piacere, l’aggiunta di pollo o pesce. Insalate preparate con farro, orzo, kamut. Per un sapore diverso, provate a variare le spezie e gli aromi, ad esempio insaporendo fagiolini e zucchine con la menta, unendo del melone agli ingredienti salati o aggiungendo una punta di curry o zafferano.

LA RICETTA
Riso con zucchine e gamberi al profumo di menta, zenzero e limone
Dosi per due persone: 160 grammi di riso parboiled; 200 grammi di gamberi precotti e sgusciati; 3 zucchine (2 se grandi); 4-5 foglie di menta; 1 limone biologico; radice di zenzero qb; 1 cucchiaino di curry

Mettere a marinare i gamberi con zenzero grattugiato, succo di un limone e parte della buccia grattugiata. Nel frattempo tagliare a dadini le zucchine, cuocerle con un paio di cucchiai di olio in una padella o una wok. Verso fine cottura aggiungere le foglioline di menta spezzettate e il sale. Mettere a bollire l’acqua, colorarla con un cucchiaino di curry o curcuma, lessare il riso per circa 13 minuti. Scolare il riso e saltarlo nella wok con le zucchine. Scolare i gamberi, recuperando il succo di limone e zenzero, filtrarlo e versarlo nel riso. Saltare per un minuto, impiattare con con un coppapasta. Guarnire con le mazzancolle non sgusciate, una foglia di menta e un po’ di buccia di limone grattugiata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Mangiar sano Argomenti: , , Data: 17-07-2013 01:16 PM


Lascia un Commento

*