ESTATE

La dieta a zona, dimagrire senza fatica

di Francesca D'Elia
Ha spopolato in America. Oggi esce una versione aggiornata. Più equilibrata.
Dieta a zona. La dieta a zona è un regime alimentare che promette di dimagrire senza troppe privazioni. (Thinkstock)

Dieta a zona. La dieta a zona è un regime alimentare che promette di dimagrire senza troppe privazioni. (Thinkstock)

Promette di recuperare la forma perduta senza privazioni a tavola. A fare la gioia di salutisti ed esteti è il regime alimentare che ha conquistato molte star e che dagli Usa si è diffuso gradualmente in tutto il mondo. Si chiama «dieta a zona» ed è un metodo alimentare che si pone come obiettivo principale quello di mantenere la produzione di insulina in una «zona» né troppo alta né troppo bassa e che è basata sui concetti di equilibrio e moderazione degli alimenti, assunti secondo una distribuzione di macronutrienti basati sulla formula 40-30-30 (40% carboidrati, 30% proteine, 30% grassi).
LA DIETA DELLE STAR
Dagli Anni ’90 questa dieta è osannata da nomi altisonanti dalla figura longilinea e invidiabile: da Jennifer Aniston, che conserva all’età di 44 anni un fisico da teen ager; a Sarah Jessica Parker, l’indimentica Carrie del telefilm cult Sex and the city, icona di stile al femminile grazie a vestiti da sogno haute couture, ma anche a un corpo da urlo.
IL CIBO COME FARMACO
Ideata nel 1995 da un biochimico statunitense, Barry Sears, questa dieta vede il cibo come una sorta di farmaco da assumere ai giusti dosaggi se si vuole che esso raggiunga il suo scopo ovvero il raggiungimento (e il mantenimento) di uno stato psicofisico ottimale, ovvero il controllo attraverso gli alimenti degli ormoni e dei valori di colesterolo e indice glicemico. Nel testo cult scritto da Sears, con Bill Lawren, Enter the Zone, noto in Italia con il titolo Come raggiungere la Zona, emerge, infatti, come la dieta a zona a si basi principalmente sulla riduzione della produzione di insulina che sarebbe responsabile di trasformare i carboidrati in eccesso adiposo.
RICETTE SENZA PRIVAZIONI
Oggi quelle preziose indicazioni sono state aggiornate e presentate nel libro La zona del Futuro, magri da subito, giovani per sempre con Omega 3 e maqui (Sperling & Kupfer). Nel saggio alimentare sono raccolte 100 ricette che insegnano come adottare il giusto regime alimentare senza sottoporre il corpo a troppe privazioni.
LA DIETA DEI BLOCCHETTI
E queste ricette evidenziano, in modo pratico e semplificato, la cosidetta suddivisione di ogni pasto in blocchetti (carboidrati, proteine e grassi). In pratica dalla colazione alla cena agli spuntini, si deve seguire questo principio. Sears, in particolare, consiglia di dividere il piatto in tre parti, riempiendo un terzo con proteine, l’altra metà con le verdure e la restante parte con frutta.
ALIMENTAZIONE E GENETICA
Nel nuovo testo La Zona del futuro, il biochimico Usa va oltre. E oltre a ribadire tali basi, affronta il rapporto tra alimentazione e genetica: «I polifenoli, gli agenti che danno alla frutta e alla verdura il loro colore, sono sempre stati una parte importante dell’alimentazione a zona per il loro potere antiossidante e antinfiammatorio. Oggi però abbiamo scoperto che esiste una categoria di polifenoli migliori degli altri: le delfinidine che si trovano nel vino rosso, nella cioccolata fondente, nei mirtilli e soprattutto nel maqui, una bacca che cresce spontaneamente sulle isole dell’arcipelago Juan Fernandez (quelle del romanzo Robinson Crusoe) al largo delle coste cilene», spiega Sears.
SÌ A MAQUI E OMEGA 3
Sears consiglia di assumere la bacca dal forte valore antiossidante sotto forma di integratori e precisa che il suo effetto è efficace solo se unito alla dieta a zona. Il ricercatore, inoltre, suggerisce di portare sulla nostra tavola una presenza massiccia di Omega 3, acidi grassi essenziali che si trova soprattutto nel pesce. Anche in questo caso, data la quantità prevista in tale regime alimentare, è consigliata l’assunzione di Omega 3 attraverso gli integratori.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Diete, Perdere peso Argomenti: , , , Data: 20-06-2013 10:37 AM


Lascia un Commento

*