DA PROVARE

Una tazza di benessere

di Elisa Pavan
Gli infusi primaverili regalano nuova energia. Depurano il corpo. E drenano i tessuti.
Tisana.

Una tazza di tisana aiuta il nostro corpo a liberare le tossine accumulate durante l’inverno, grazie alle specifiche proprietà delle erbe. (Thinkstock)

Se vete l’abitudine di finire la giornata con una tazza di tisana, non perdete l’abitudine. Neppure con l’arrivo della primavera. Anzi,  questa stagione ci regala erbe dalle proprietà benefiche, per ogni necessità: tonificare, depurare, o semplicemente deliziare con sapori leggeri e profumati.
In primavera il corpo si risveglia dopo un lungo inverno: possiamo aiutare il processo di disintossicazione con una tisana diuretica e drenante e al tempo stesso ricca di minerali, copiando le celebrities che sono letteralmente dipendenti dal potere depurativo delle tisane. Tra le molte fan degli ‘herbal tea’ ci sono l’attrice Reese Witherspoon, Victoria Beckham, Lady Gaga e l’ex top model Claudia Schiffer.
RIGENERARSI, COPIANDO I VIP
Se non possiamo permetterci intere settimane detox in beauty farm, possiamo però richiedere all’erborista delle piante specifiche per le nostre infusioni: non solo le classiche camomilla e valeriana da bere prima di coricarsi perché facilitano il sonno, ma tante altre, come cardo mariano, tarassaco, pilosella o menta. Le tisane vanno preparate lasciando in infusione radici o foglie essicate in acqua bollente per dieci minuti e consumate tiepide, durante la giornata o prima dei pasti, a seconda della funzione.
CARDO MARIANO PER IL FEGATO
Se il vostro debole è il fegato, provato da un inverno di dolciumi e cibi grassi, il cardo mariano fa per voi. Si tratta di una pianta diffusa in tutta Italia: ha proprietà depurative per il fegato, favorisce l’escrezione della bile, è diuretico e abbassa la febbre. Volete una funzionalità epatica al top? Per tre settimane assumete tre volte al giorno, prima di ogni pasto, una tazza di tisana ottenuta da 2 cucchiaini di semi di cardo mariano infusi in 150 ml di acqua bollente.
TARASSACO, CONTRO LA CELLULITE
Anche il tarassaco è una pianta molto diffusa tra i campi italiani: ha dei bellissimi fiori gialli, che velocemente si trasformano in piumosi soffioni. Le foglie di tarassaco possono essere consumate in insalata, mentre le radici sono un ottimo ingrediente per tisane depurative. Il tarassaco infatti è diuretico ed è quindi indicato contro la ritenzione idrica, la cellulite, l’ipertensione e contrasta anche la formazione dei calcoli biliari. Nelle tisane è spesso abbinato ad altre erbe come ortica, finocchio, fumaria.
PILOSELLA, STOP ALLA RITENZIONE
Anche la pillosella è un toccasana per la circolazione: con le sue proprietà diuretiche, questa erba di montagna aiuta a trattare gonfiore alle caviglie, ma è anche utile contro le infiammazioni delle vie urinarie, come le cistiti, e combatte l’ipertensione e i reumatismi.
MENTA, TONICO NATURALE
Per chi cerca invece un’erba fresca ed energizzante, la menta è l’ideale: in più aiuta la digestione ed è un rimedio naturale contro la nausea, i dolori mestruali e la stanchezza fisica. Con la menta fresca si prepara anche il tipico tè marocchino, che viene consumato dalla popolazione più volte  durante il giorno, per dissetarsi e ritrovare forza: tonificante ed energetico, si tratta di tè verde, infuso con foglie di menta fresche e zucchero di canna e servito tiepido in bicchieri di vetro. Un’idea tutta da copiare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Cibi amici, Gallery, Perdere peso Argomenti: , , , Data: 06-05-2013 10:25 AM


Lascia un Commento

*