FOOD GLAM

Confetture in technicolor

di Elisa Pavan
Il gusto della frutta tutto l’anno, con le marmellate estive. Con tonalità decise. Molto glam.
Marmellate.

Marmellate in technicolor. Tonalità forti e decise che rallegrano a tavola e ravvivano con tocchi di colore anche il nostro guardaroba.

È possibile gustare tutto l’anno la frutta più buona e sfiziosa della bella stagione? Sì, se la si trasforma in confettura, da conservare in barattoli sottovuoto. Fragole, frutti di bosco, pesche, albicocche, prugne e limoni, che con i loro colori danno un tocco di vita alle tavole e al nostro guardaroba, diventeranno ingredienti perfetti per la colazione, spalmate sul pane o come guarnizione per crostate e biscotti.
CONFETTURA VS MARMELLATA
La confettura è una preparazione a base di frutta e zucchero e generalmente contiene pectina, un gelificante naturale, oppure mele o succo di mela che ne sono ricche. Il termine «marmellata» andrebbe utilizzato esclusivamente per le preparazioni a base di agrumi (come definito in una direttiva comunitaria del 1982). Le confetture in cui la percentuale di frutta è superiore al 65% vanno chiamate composte di frutta: sono la scelta più salutare e quindi andrebbero predilette ai prodotti più zuccherosi.
COLORI A GO GO CON LA FRUTTA
Arancione di pesca e le albicocche, viola di more e prugne, rossa di fragole e lamponi o blu come i mirtilli. Qualunque sia il colore della vostra confettura preferita, lasciatevi contagiare dalla voglia di colore: troverete ispirazione per la moda di questa primavera. Tra shopping bag color del sole, scarpe rosso fuoco, abiti blu elettrico cangianti e sfumature nero viola sugli abiti da sera. Come fanno le star di Hollywood sui red carpet e nella vita di tutti i giorni: dal blu mirtillo cangiante sfoggiato da Katie Holmes, ai riflessi lampone dell’abito della splendida Eva Longoria, fino all’abito da cocktail, giallo albicocca, dell’elegante Christine Baranski, vista in Mamma Mia! e nella serie The Good Wife.
DUE RICETTE GOLOSE
Come si prepara una confettura? Semplicemente mettendo a cuocere la frutta a pezzetti con lo zucchero e pochi altri aromi e stando attenti alla cottura. Ecco a voi due facili ricette per una confettura e una marmellata, gustose e da provare.
CONFETTURA DI FRAGOLE
Ingredienti:

600 gr di fragole
300 gr di zucchero
1 mela (contiene la pectina)
il succo di mezzo limone
Preparazione: tagliare le fragole a pezzettini e farle cuocere in pentola pentola a fuoco basso insieme alla mela, sempre ridotta a tocchetti, al succo di limone e allo zucchero, per circa 30 minuti. Se non amate i semini e i pezzi, passate la composta al passaverdure. Proseguite la cottura per un’altra mezz’ora. Fate la prova densità mettendone un cucchiaino in un piattino e appena fredda inclinate il piattino: se non cola troppo velocemente è pronta. Versate in barattoli sterilizzati, chiudete, capovolgete e lasciate raffreddare per almeno una giornata.
MARMELLATA DI LIMONI
Ingredienti:

600 grammi di limoni
500 grammi di zucchero
2 litri di acqua
Preparazione: mettere a bagno i limoni per qualche ora, scolarli e asciugarli. Tagliarli a metà, spremerli e raccogliere accuratamente tutto il succo. Raccogliere i residui della polpa e chiuderli in una garza. Tagliare a listarelle sottili le scorze, metterle in una casseruola con il succo e la garza chiusa. Unire l’acqua. Mettere la casseruola sul fuoco e portare a ebollizione il preparato: proseguire la cottura per circa due ore a fuoco dolce. A quel punto le scorze dovrebbero essere tenere: togliere il sacchetto di garza, aggiungere lo zucchero e riportare a ebollizione mescolando. Una volta che lo zucchero sarà completamente sciolto e la marmellata supererà la prova piattino (vedi sopra, ricetta con le fragole), spegnamo il fuoco. Riempire i barattoli, capovolgere e lasciare raffreddare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Cibi amici, Gallery, Mangiar sano Argomenti: , , , , Data: 09-05-2013 10:01 AM


Lascia un Commento

*