BODYCARE

La dieta è a rischio nel weekend

di Veronica Mazza
Perché è più facile sgarrare. I consigli furbi dell'esperta. Per soddisfare il palato. E la linea.
Diete a rischio nei week end. Nel fine settimana è più difficile mantenere una dieta rigida e così si mette la linea a rischio.

Diete a rischio nei week end. Nel fine settimana è più difficile mantenere una dieta rigida e così si mette la linea a rischio.

Se durante la settimana seguire una dieta diventa più facile, perché si è pieni di impegni, ma anche di gratificazioni, nel week end cedere alle tentazioni diventa più facile. Soprattutto la domenica, secondo una recente ricerca inglese condotta dall’azienda alimentare Forza. L’ora peggiore per prendere peso sono le 19, quando ci si lascia andare al cibo confort, che soddisfa le nostre frustrazioni emotive soprattutto in vista del lunedì. Sono proprio le ansie lavorative e il riprendere la settimana in ufficio (o alla ricerca di un lavoro) che mettono di pessimo umore. E spingono a saccheggiare la credenza e il frigo.
PIÙ DEBOLI NEL WEEK END
Per quasi la metà degli intervistati, circa il 48%, il momento in cui si sentono meno forti a dire no a patatine e biscotti è tra le 19 e 22. Ma la fascia oraria che mette a repentaglio la linea è anche quella tra le 15 e le 17 sempre di domenica, per il 29% del campione esaminato. Tutto il fine settimana è stato valutato come pieno di tentazioni rispetto agli altri giorni, anche se una pessima giornata infrasettimanale e il mangiare di corsa davanti al pc sono situazioni che possono sabotare la buona riuscita della dieta.
ORARI PRESTABILITI
Per non mandare all’aria i risultati ottenuti con la dieta, un trucco può essere quello di mangiare sempre agli stessi orari, anche nel week end. «Così si evita di spostare il carico calorico la sera, schivando il rischio di spizzicare davanti alla tivù, senza aver la possibilità di bruciare le calorie durante la giornata», spiega la nutrizionista Alessandra Di Paola. Inoltre mangiare cibo goloso, come snack e dolci, riflette uno stato interiore non sereno, per compensare stress e ansie quotidiane, che è più facile che emergano in uno stato di stasi come quello del fine settimana.  «Tamponate questi sbalzi di umore gratificandovi con cibi sani e naturali, ma non primi di gusto», consiglia l’esperta.
SNACK GOLOSI E IPOCALORICI
Mettete da parte i cibi calorici e provate questi snack consigliati dalla nostra nutrizionista, che soddisfano la gola e anche la linea.
Come break pomeridiano, verso le 16-17, mangiate dello yogurt con la frutta fresca di stagione, un mix di calcio, proteine, vitamine, che sazia con gusto e permette di arrivare fino a sera senza eccesso di fame. Per i più golosi anche un coppetta piccola di gelato, alla frutta o alle creme. Quest’ultimo è più calorico, è vero, ma anche più saziante perché ha di base il latte.
SEMPRE IN FORMA
È importate trovare un buon compromesso anche nel fine settimana, non rinunciando di certo al sapore, ma facendo attenzione alle porzioni, e a non accumulare vari piatti sostanziosi in un unico pasto. Se una sera quindi vogliamo concederci una pizza , andare al ristorante o fare aperitivo con i nostri amici , non dobbiamo rinunciare, ma solo limitare le porzioni. Preferite, ad esempio, a una pizza super farcita con salame, salsiccia , formaggi vari, una più semplice, come la margherita o la pizza bianca con verdure o prosciutto crudo, alici. Gli antipasti fritti sono una tentazione? Non rinunciatevi, ma limitatevi ad assaggiarne due o tre.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Diete, Mangiar sano Argomenti: , , , Data: 03-05-2013 09:43 AM


Lascia un Commento

*