DIETA RIVOLUZIONARIA

Gelato, protagonista a tavola

di Luca Burini
Dalla colazione alla cena. Con gusti innovativi e accostamenti bizzarri. È il nuovo diktat dei golosi.
Il gelato da gustare a ogni ora del giorno.

Il gelato da gustare a ogni ora del giorno.

Il gelato non è solo il solito cono da passeggio, magari nei gusti più classici, da leccare per combattere la calura estiva: il mondo dei golosi cambia velocemente. Anche a partire dalla riscoperta del dolce freddo più popolare del mondo. Nuovi sapori e nuovi modi di fare una scorpacciata sono stati infatti i protagonisti del Salone internazionale della gelateria, pasticceria e panificazione artigianali, il Sigep di Rimini, capitale del divertimento marittimo della Riviera romagnola, sul Mar Adriatico.
UN GELATO AD OGNI PASTO
Il diktat è un gelato ad ogni pasto. In fondo «è un alimento completo», ha spiegato a Letteradonna.it Candida Pelizzoli, presidente dell’associazione Maestri della gelateria italiana. «Contiene proteine, carboidrati, sali minerali: può sostituire il pasto o arricchirlo con gusto e fantasia». Così ci si ritrova ad aprire la giornata con una colazione a base di caffè, latte e dolci da forno farciti con creme di gelato e frutta o 50 grammi di gelato al miele. Per coloro che invece preferiscono i sapori più leggeri: gelato allo yogurt, da accostare a cereali e a un centrifugato di frutta o verdura.
PRANZO E CENA CON GELATI GASTRONOMICI
A pranzo e cena spazio ai gelati «gastronomici» dal gusto salato. Come contorno o addirittura guarnizione. Per iniziare, per esempio, un minestrone di verdura con crostini di pane e un gelato al parmigiano. E poi si può servire della carne accompagnata da gelato al peperone rosso.
DESSERT RIPIENO DA LECCARSI I BAFFI
Per arrivare infine al dessert: uno strudel, dolce di origine tedesca molto diffuso anche Nord Italia, scomposto con pasta sfoglia, crema inglese alla cannella, uvette, pinoli caramellati e gelato alla crema. Per una pausa piena di gusto a metà pomeriggio, Candida Pelizzoli consiglia una golosa pagnottina (farina, latte e uova) ripiena di gelato al cioccolato o alla crema.
CREME ABBINATE AI DRINK PER L’APERITIVO
I maestri gelatai non si sono dimenticati nemmeno dei protagonisti degli eventi mondani. E per l’ora dell’aperitivo propongono di abbinare i gelati ai drink, sotto forma di creme dessert e caffè gelati. O addirittura i gelati drink: una miscela di sorbetti o creme da unire con succhi alcolici o analcolici. Pelizzoli consiglia di assaggiare gelato alla nocciola imbevuto di Cointreau. O il Rossini, popolare long drink italiano a base di prosecco o spumante e sorbetto alla fragola.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Cibi amici, Gallery, Mangiar sano, Ricette, Viaggi gourmet Argomenti: , , Data: 20-03-2013 12:53 PM


Lascia un Commento

*