IN LINEA

Subito in forma, con la dieta detox

di Francesca Bussi
Depurativa e disintossicante. Il benessere parte dalla tavola. Con alimenti che liberano dalle tossine.
Per depurarsi l'ideale è una dieta detox.

Per depurarsi l'ideale è una dieta detox.

Una salute di ferro, un corpo purificato e libero dalle tossine, sia esogene che endogene. Non è un sogno, ma un risultato che si può ottenere passando anche dalla tavola. Certo, per cominciare al meglio una dieta detox, è fondamentale il parere professionale di un esperto: ogni corpo ha le proprie esigenze biochimiche, e bisogna sapere qual è la cura migliore che fa per noi. Esistono, però, una serie di alimenti che possono essere mangiati in tutta sicurezza e che aiutano non solo a disintossicarsi con dolcezza, ma anche a rafforzare l’organismo. LetteraDonna.it ve ne consiglia dieci, da quelli che non dovrebbero mancare mai in cucina ad altri più «inaspettati» ma altamente salutari.
AGLIO
Forse non facilita la vita sociale e lo si considera un alimento difficile da digerire, ma in realtà l’aglio è un alleato potentissimo della buona salute e dell’eliminazione delle tossine. Antivirale, antisettico e antibiotico, è ricco di sostanze minerali e oligominerali, come magnesio, calcio, fosforo, iodio e ferro. Combatte il colesterolo e l’ipertensione. L’importante è utilizzarlo a crudo: una volta cotto, perde il 90% delle sue proprietà.
ALGHE
Adesso che la cucina orientale spopola anche in Italia, le alghe non sono più così difficili da reperire. Contengono sali minerali e oligoelementi come iodio (presente in quantità 100 volte superiore rispetto agli ortaggi), ferro e calcio, e vitamine B1, B2, B12 e C. Sono ricche di antiossidanti che aiutano a rafforzare l’apparato digerente, e contengono algina, un componente che assorbe le tossine. Tra tutte le varietà, la lattuga di mare è quella più ricca di sali minerali.
BARBABIETOLE
Succose e dal colore sanguigno, non sono tra le verdure più amate. Eppure le barbabietole sono ricche di vitamine B3, B6 e C, acido folico e betacarotene. Sono anche una fonte preziosa di ferro, magnesio, zinco e calcio: tutte sostanze sostanze detox. In più, favoriscono la diuresi, essendo composte per il 90% di acqua, e contengono una grande quantità di fibre. I diabetici devono però fare attenzione ai dosaggi: sono infatti molto ricche di zuccheri.
CARCIOFI
Protettori del fegato per eccellenza, sono ricchi di potassio e sali di ferro, e contengono un principio attivo, la cinarina, che stimola la diuresi e la secrezione biliare. Di solito se ne mangia il fiore, ma le foglie in particolare hanno un alto potere detox: il loro infuso, dal sapore molto amaro, aiuta a diminuire il colesterolo. Le sostanze contenute nel carciofo sono assolutamente prive di tossicità.
CURCUMA
Questa spezia, elemento base della cucina mediorientale e del Sud-Est asiatico, è uno dei più potenti antinfiammatori naturali al mondo. Ha proprietà antisettiche, antidolorifiche, antiossidanti e antitumorali. La curcumina è il suo pigmento principale: le dona il colore giallo ed è molto utilizzata nella medicina ayurvedica per curare i disturbi digestivi.
GERMOGLI DI BROCCOLO
Non è una novità: i broccoli sono tra gli elementi più sani e antitumorali. Contengono composti fitochimici importanti che vengono liberati quando sono tagliati, fermentati, cotti o digeriti. Le sostanze liberate si trasformano in sulforafani, una sostanza antiossidante altamente depurativa. I germogli di broccolo, che possono essere aggiunti all’insalata o ai sandwich, ne contengono 20 volte di più del broccolo stesso.
LIMONI
Il limone ha un altissimo contenuto di vitamina C, e poi sali minerali, calcio, fosforo, ferro, manganese, rame e vitamine del gruppo B e A. Riesce inoltre a liberare gli enzimi che aiutano a convertire le tossine in acqua facilmente eliminabile dall’organismo. Il suo succo, alcalinizzante, è perfetto se consumato al mattino, soprattutto abbinato ai semi di lino. Depurativo, con un’assunzione regolare aiuta a regolarizzare l’intestino e a equilibrare il tasso di acidità degli alimenti ingeriti.
MELE
Vitamina A, B1, B2, C e PP, calcio, cloro, ferro, rame, magnesio, zolfo, potassio, fosforo: le mele contengono tantissime sostanze detox. I flavonoidi, ad esempio, aiutano a stimolare la produzione di bile, mentre la pectina contribuisce ad abbassare il tasso di colesterolo nel sangue. La raccomandazione, però, è di mangiare solo le mele biologiche: quelle che non lo sono, sono tra gli alimenti più ricchi di pesticidi al mondo.
SEMI DI LINO
Alimento detox per eccellenza, i semi di lino sono una fonte incredibile di fibre e omega 3. L’ideale, per ottenere anche regolarità, è consumarne ogni mattina due cucchiai tritati seguiti da un bicchiere d’acqua e limone. Contengono sali minerali preziosi, come manganese, fosforo, rame e magnesio, e proteine e vitamine del gruppo B. Hanno proprietà emollienti e depurative, stimolano il sistema immunitario e favoriscono la regolarità intestinale.
TARASSACO
Ricco di vitamina A e C, e flavonoidi, il tarassaco può essere la base di un’insalata depurativa, da sola o con altre verdure. Contiene sali minerali e fitonutrienti, e viene usato anche per infusi e decotti con alto potere diuretico. Migliora la digestione, aumentando la secrezione delle ghiandole dell’apparato digerente e i succhi gastrici e pancreatici, protegge il fegato, stimola la produzione di bile e facilita lo svuotamento della cistifellea.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Cibi amici, Diete, Gallery, Mangiar sano, Perdere peso Argomenti: , , Data: 30-01-2013 01:29 PM


Lascia un Commento

*