FOOD & GLAM

Panettone (e non) mon amour

di Elisa Pavan
Non è Natale senza dolci in tavola. E ogni zona ha il suo. Ecco due ricette che vengono dal Nord (Europa).
Il panettone è un classico, ormai anche internazionale, dei dolci natalizi.

Il panettone è un classico, ormai anche internazionale, dei dolci natalizi.

Quando si parla di dolci di Natale, ogni regione italiana ha il proprio asso da calare sul tavolo: dal panforte senese al pampepato ferrarese, dal torrone di Cremona agli struffoli napoletani. Ma indubbiamente tra tutti il vero re è il panettone, invenzione milanese esportata in tutto il mondo, amata per il suo soffice impasto lievitato ricco di uvette e canditi. Tra i suoi estimatori ci sono chef del calibro di Moreno Cedroni e Massimo Bottura, che concordano: per gustare un panettone degno di tale nome, è indispensabile scegliere un prodotto realizzato con materie prime di ottima qualità.
PANETTONE VS PANDORO
Quest’anno lo potete proporre da solo o, perché no, accompagnato da gelato, creme di zabaione o chantilly. Ma non dimenticate i bambini: spesso preferiscono il pandoro, morbido lievitato veronese e concorrente più stretto del panettone, perché privo di canditi e uvette. L’importante è condividere il dolce tutti insieme, magari attono a una tavola agghindata a festa.
FESTA ANCHE IN TAVOLA
Oro, bianco e rosso sono i colori intramontabili del periodo delle feste. E non possono mancare sull’albero, nelle decorazioni di casa e nemmeno a tavola. Bastano pochi dettagli: una tovaglia rossa o decorata, sottopiatti dorati, sottobicchieri e tovaglioli a tema. Esistono prodotti per tutte le tasche e, se non volete investire in una tovaglia dai toni decisamente troppo stagionali, potete optare per una in carta: ne esistono di ogni colore e decoro. E sono usa e getta.
CANDELE E PAILLETTES
Per completare l’opera, rendete calda e profumata la casa con qualche candela negli aromi speziati della cannella e dei chiodi di garofano, capaci di creare immediatamente un’atmosfera festosa. Indossate un abito rosso o con qualche dettaglio scintillante: sarete le regine della festa.
RICETTE DAL NORD
Se volete stupire i vostri famigliari con un dolce speciale, puoi prepararlo tu, magari pescando dalle ricette del nord Europa. Ecco la ricetta dello Stollen, panettone di Dresda (la tradizione vuole che se ne preparino almeno due alla volta: uno va mangiato, l’altro regalato) e dei biscotti gingerbread.

Lo stollen, o panettone di Dresda.

Lo stollen, o panettone di Dresda.

STOLLEN (PANETTONE DI DRESDA)
Ingredienti per 2 dolci grandi o tre dolci :
750 grammi di farina Manitoba; 250 gr farina 00; 2 panetti di lievito di birra fresco; 130 ml di latte; 250 grammi di zucchero; 230 grammi di burro; 4 uova; 400 grammi di uvetta; 200 grammi di canditi (cedro e arancia); 250 grammi di mandorle spellate; 1/2 cucchiaino di cannella; una spolverata di noce moscata; 20 ml di rum (per l’uvetta); 200 grammi di marzapane (pasta di mandorle).
Per la copertura:
125 grammi di burro; 100 grammi di zucchero a velo

Ammollate le uvette in poca acqua tiepida e rum per qualche ora. Strizzatele bene, sminuzzate i canditi e le mandorle e uniteli in una ciotola. Aromatizzate con una spolverata di noce moscata e mezzo cucchiaino di cannella. Sciogliete il lievito nel latte intiepidito e con un cucchiaio di zucchero: impastate con 200 grammi di farina Manitoba e lasciate riposare un’ora. Una volta pronto il lievitino, preparate un altro impasto: fondete il burro, sbattete le uova, unite lo zucchero e il burro fuso (freddo) e infine la farina. Lavorate bene l’impasto, unite il panetto del lievitino e impastate insieme per una decina di minuti.
Incorporate all’impasto il misto di uvette, canditi e mandorle. Dividete l’impasto in due. Prendete una parte di impasto, lavoratela su una spianatoia appiattendola e dandole una forma ovale. Schiacciatela al centro, per il lungo, con il mattarello, formando una parte piatta due rigonfiamenti ai lati. Inserite un rotolino di marzapane nella cavità e ripiegate il lato corto sull’altro. Procedete allo stesso modo con l’altro dolce. Disponete i panettoni su una teglia rivestita di carta forno e cuoceteli a 180 gradi per circa 45 minuti. Una volta cotti, spennellate tutto il dolce (sopra e sotto) di burro fuso e coprite con zucchero a velo vanigliato. Avvolgere i panettoni nell’alluminio e lasciare maturare il dolce per qualche giorno, fino a due settimane.

I gingerbread sono spesso usati come decorazioni.

I gingerbread sono spesso usati come decorazioni.

BISCOTTI DI PAN DI ZENZERO (GINGERBREAD)
Ingredienti per circa 50 biscotti:
350 gr di farina; 1 cucchiaino di bicarbonato; 2 cucchiaini rasi di cannella in polvere; 2 cucchiaini rasi di zenzero in polvere; mezzo cucchiaino di noce moscata in polvere; mezzo cucchiaino di chiodi di garofano in polvere; 100 gr di melassa (o miele tipo acacia/millefiori); 1 pizzico di sale; 150 gr di burro; 2 uova

Setacciare la farina e lo zucchero in una ciotola capiente, aggiungere le spezie e il bicarbonato e infine il burro freddo a pezzettini. Amalgamare gli ingredienti nel robot. Aggiungete il miele (o la melassa) e le uova sbattute. Lavorate il tutto fino a ottenere una palla, avvolgete nella pellicola, mettete in frigo a riposare per 3-4 ore. Quando la pasta avrà riposato, stendetela con un mattarello a uno spessore di 4-5 millimetri. Ricavate le formine che più vi piacciono: alberelli, pupazzi di neve, omini. Cuocete a 180 gradi per circa 10 minuti. Potete decorarli con una glassa fatta di albume montato a neve con lo zucchero a velo, colorata con i coloranti alimentari.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Gallery, Gourmand, Ricette Argomenti: , , , , , Data: 05-12-2012 04:12 PM


Lascia un Commento

*