CIBO & EROS

Bravo a letto? Guarda come mangia

di Veronica Mazza
Le sue abitudini a tavola vi raccontano i suoi gusti sotto le lenzuola.

Se mangia di gusto, probabilmete è un uomo che ama i preliminari.

Il primo appuntamento a cena è fondamentale. Per conoscersi ovviamente, ma non solo. Può essere cruciale per capire che tipo è. E persino il suo stile a letto. A dirlo è il libro The Body Language Bible della scrittrice americana Judi James. Tra le sue pagine si intuisce come i suoi gusti culinari, il suo modo di magiare e i suoi peccati di gola possano essere degli ottimi indizi per capire come lui vive il sesso e cosa gli piace fare sotto le coperte.
Anche perché, a sorpresa, una ricerca della Ohio State University, ha scoperto che gli uomini pensano al sesso tanto quanto al cibo: ben 18 volte al giorno. Dando la stessa priorità a entrambi i desideri. La psicologa Michela Vespa ha tracciato per LetteraDonna.it quattro divertenti identikit erotici, in base a come si comportano gli uomini a tavola.
IL SALUTISTA AMA LE COCCOLE MA NON HA FANTASIA
A TAVOLA. È il classico sportivo che mangia in modo sano ed equilibrato, soprattutto carne, pesce, verdura e frutta. Solo nel weekend, quando esce con gli amici, si toglie qualche sfizio e cede ad una porzione abbondante di pasta o di pizza. Ama la cucina genuina e per lui i fast food sono terre inesplorate, visto che non vi ha mai messo piede.
A LETTO.  Apprezza le cose semplici e gli piace gustarle nella loro naturalezza. Tendenzialmente è attento, abitudinario e preciso, anche nel rapporto di coppia. Ma al momento giusto, sa come abbandonarsi ai nuovi piaceri della carne e il suo erotismo esplode. È un macho micio, che sa calibrare la sfrenata passione con attimi di tenerezza, sommergendoti di coccole. Volete sorprenderlo? Senza andare troppo in là con la fantasie hard, proponetegli qualche variazione di “menù” tra le lenzuola, per fargli capire che uno strappo alle regole fa bene. Non solo a tavola.
IL BUONGUSTAIO APPREZZA I PRELIMINARI
A TAVOLA. È una buona forchetta e adora mangiare. È la sua passione, e raramente rinuncia a mettersi a tavola, perchè vuole gustarsi in pace sia il pranzo che la cena. Va spesso a cena fuori e ordina sempre piatti nuovi, preferendo i ristoranti gourmet, dove può provare portate sempre nuove. Di solito è anche un ottimo chef e si diletta ai fornelli sia per gli amici, ma anche per far colpo su una donna.
A LETTO. Avete davanti a voi un uomo molto sensuale, che non ha mai fretta quando si tratta di assaggiare i piaceri della vita. Soprattutto a letto, adora assaporare gli incontri, non rinunciando mai ai preliminari, che predilige. Sa cosa vuole e si diverte a sedurre, ma solo chi gli interessa veramente. È un amante generoso e sofisticato, che potrebbe farti scoprire nuovi orizzonti sessuali. Fatevi guidare e approfittatene!
LO SPERIMENTATORE VI SOPRENDERÀ
A TAVOLA. È un uomo curioso non solo a tavola, ma in tutti gli ambiti della sua vita. Va pazzo per la cucina tradizionale della sua mamma, ma da quando viaggia per lavoro sa apprezzare sapori più esotici e inusuali. Non si tira indietro davanti a nulla e quando gli piace un piatto locale, può anche farsi dare la ricetta per provarla a rifare quando torna a casa. Alla costante ricerca di sapori sempre nuovi, è un patito dei ristoranti fusion, dove trova anche vini stranieri, da accompagnare a portate esotiche.
A LETTO. È un anticonformista, sempre pronto a mettersi in gioco. Non si lascia spaventare dai sapori inediti, anzi, ne è affascinato, e la stessa curiosità la trasferisce in ambito sessuale. È un tipo ricco di fantasia e creatività, romanticismo e passione. Come il cibo, per lui il sesso è anche legato ad un senso di novità e condivisione: è un amante tenero e premuroso, che stimola e si lascia stimolare. Con lui le sorprese non mancheranno di certo!
L’ESSENZIALISTA È UN ABITUDINARIO
A TAVOLA. Niente piatti elaborati e sofisticati, va pazzo per il junk food. Pizza, hamburger, patatine, panini e birra sono le cose che mangia con gola, spesso anche per necessità. Di solito ha un lavoro frenetico e spesso pranza e cena dove capita. Non ama molto sperimentare però e prima di mangiare qualcosa di nuovo, l’assaggia con gli occhi, per capire se può essere di suo gusto. Quando va fuori a cena, preferisce andare sul sicuro, frequentando i ristorante dove va sempre. La sua goduria massima? Mangiare con le mani, senza posate. È più comodo e gli dà un senso di libertà. E poi non si devono lavare i piatti!
A TAVOLA. Senza troppi fronzoli, è uno che va dritto al sodo. È abitudinario, ma anche istintivo e passionale. Seleziona con attenzione il cibo che deve mangiare: l’aspetto estetico è fondamentale. Come con il suo piatto, una volta individuata la sua donna, le si dedica con voracità e desiderio. Non manca di iniziativa, soprattutto quando capisce che è lui a tenere le redini del gioco. Desidera toccare il cibo con le mani? È un contatto diretto e naturale per esprimersi e relazionarsi in totale libertà. Sicuramente anche a letto non sarà da meno!

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Mangiar sano Argomenti: , , , , , , Data: 12-07-2012 05:09 PM


Lascia un Commento

*